Caricamento

attendere un momento

Come augurare il buon giorno in modo divertente

Ci incrociamo con migliaia di persone tutti i giorni, fisicamente o virtualmente, senza neanche salutarci; siamo così di fretta da non regalare più quel semplice sorriso o quel gentile buongiorno in grado di allietare la giornata. Non ci si può soffermare con qualsiasi persona incroci il nostro cammino, però un saluto gentile può regalare una tenera coccola senza toglierci troppo tempo ed energie.

Con i ritmi frenetici della vita quotidiana, sempre più persone sembrano aver dimenticato le buone maniere. Sono le prime nozioni assimilate da bambino quando i genitori ci dicevano: “Saluta! Come si dice?”, e se quel buongiorno o buonanotte uscivano male, forse con toni poco convincenti, tristi o frettolosi, aggiungevano pure: “Ripeti. Come si dice?”. Si riferivano al fatto che potevamo esprimerci con un pò più di gentilezza, di verità, di emozione.

Lontani ricordi su cui vale la pena riflettere; sì perché se è vero che la forma ormai è cambiata, non ne è cambiato il contenuto, il sentimento che un semplice saluto, anche se inviato attraverso un telefono, deve trasmettere.

Il buongiorno si vede dal messaggio del mattino

Ormai passiamo più tempo con i nostri dispositivi elettronici che con la famiglia. Si controllano continuamente gli sms arrivati, verificando a tutte le ore del giorno e della notte. Questo comportamento sempre più comune, a volte, se non tenuto sotto controllo, potrebbe sfociare e degenerare in un vero e proprio atteggiamento assimilabile alla dipendenza, nei casi più gravi può addirittura diventare un’ossessione.

Possiamo evitare che questa bella abitudine, nata per farci rimanere in contatto anche se fisicamente lontani, inneschi in noi una problematica.

Alcuni elementi per fare di quest’attività quotidiana un passatempo divertente, sono: pensare a chi scriviamo, riflettere su cosa trasmettere e prestare attenzione a quando farlo.

Scegliamo di inoltrare i messaggi a chi siamo davvero legati: familiari, colleghi, amici, ma piccolo consiglio: non diamo il nostro numero a tutti!

Potremmo pentirci se qualcuno di questi soggetti con cui abbiamo condiviso il nostro recapito, ne facesse un pessimo utilizzo. Ci riferiamo ai molti messaggi di buongiorno e buonanotte poco divertenti e volgari che potremmo non gradire, che ricevuti in serie, ci costringerebbero a bloccare il contatto.

Il messaggio va adattato e spesso è consigliabile associare al buongiorno immagini di impatto. Il tempo speso e riscattato per salutare i nostri cari, è un investimento di energie che può fare la differenza. Crea legami più forti e stabili anche se per qualcuno potrebbe sembrare un semplice messaggino. Chi vive solo lo aspetta come fosse una carezza al cuore, una conferma che arriva da lontano per non farti sentire dimenticata.

Facciamo un test divertente.

Immagina se inaspettatamente una persona ricevesse un’immagine e una citazione come questa:

E’ risaputo l’occhio legge e trasmette non solo l’immagine, non solo il tecnico significato di queste parole, ma un’emozione. Scopri, attraverso questa foto che sei stata la prima persona a cui ha pensato il mittente, e che per mezzo di quel piccolo comunicato ricevuto, vuole trasmettere tenera attenzione, un’amore rivelato. Un gesto fatto con la tenerezza di un bacio e il calore del sole. L’immaginazione vola lontana e allieterà quella bella mattinata di duro lavoro.

Facciamo un altro esempio:

Questo messaggio non è romantico come il precedente, ma attraverso una spontanea rima l’ambasciata è chiara. La passione spinge a pensare la persona lontana e ad attendere il momento in cui davvero potranno risvegliarsi vicini e darsi un buongiorno divertente e romantico. Nell’attesa quel piccolo sms contribuirà a far trascorrere una buona giornata. Dopo quella lettura, l’attesa si fa eccitante.

Alcune immagini inviate possono essere molto più che divertenti:

In questo caso il pensiero condiviso è profondo, volto a scuotere la vita in tanti suoi aspetti. Spinge a confrontarsi con quelle parole. Può evidenziare una leggerezza già adottata e quindi un pensiero non solo condiviso, ma anche applicato in prima persona.

E se invece la tendenza della nostra vita è al pessimismo, ecco che questo messaggio ci impartisce una lezione, ci costringe a mettersi in discussione. E leggendolo più volte potrà essere assimilato, e spingerà a rivelare questa filosofia di vita ad altri amici. E si innesca un meccanismo a catena capace di stringere fra loro, anche se solo virtualmente, una serie di persone.

E pensare che tutto è partito da un semplice buongiorno divertente.