Caricamento

attendere un momento

Come scegliere la migliore ottica in base girato: ecco ciò che devi sapere

Una delle scelte più ardue, per così dire, quando si parla di riprese riguarda indubbiamente la scelta dell’ottica in base al tipo di ripresa. Infatti vi sono diverse condizioni da valutare prima di acquistare l’obiettivo realmente adatto per il girato da eseguire. Ecco allora una guida per scegliere bene e con cura l’ottica adeguata senza incorrere in errori e sprechi inutili di denaro. Iniziamo!

Scegliere la migliore ottica in base girato: come fare?

Prima di tutto bisogna comprendere se conviene comprare una focale fissa o zoom. La fissa offre senza dubbi una qualità video nettamente migliore, nonché maggiore luminosità e robustezza. Allo stesso tempo, però, vi sono anche dei contro da considerare. Essendo fissa, infatti, è necessario acquistare più lenti per coprire un determinato range di girato. Inoltre raramente si può stabilizzare la ripresa. Gli zoom invece non richiedono un continuo cambio di lenti e hanno un alto livello di stabilizzazione. La luminosità è minore e solitamente anche la qualità video, però i loro vantaggi potrebbero essere molto utili. Dopo aver capito se è meglio la focale fissa o zoom, bisogna anche fare una giusta distinzione. Le lenti fotografiche da quelle cine. Se si vuole effettuare una ripresa seria quella fotografica non è quella ideale, in quanto è sviluppata solo per il mondo della fotografia. Questo non significa che non è possibile girare video, anzi, ma la performance sarà completamente diversa da quelle cine. Dunque se la ripresa riguarda più uno stile cinematografico, conviene sicuramente scegliere un’ottica più adeguata, accurata, precisa, stabile e non fotografica. Se il girato concerne un video più semplice, il resto può tranquillamente andare bene. L’importante è valutare la qualità secondo le specifiche.

Quale marchio è il più buono da acquistare?

A questa domanda, in realtà, non vi è una vera e propria risposta. Infatti l’ottica deve essere scelta sempre e solo in base alle esigenze personali o lavorative. Ogni produzione richiede determinate condizioni, dunque bisogna valutare l’ottica da usare, volendo, anche volta per volta. Come preannunciato, ciò che risulta davvero fondamentale riguarda la sua qualità: che sia focale fissa o zoom, fotografica o cinematografica, la qualità è gran parte del lavoro. Oltre alle misure e la capacità di riprendere un certo range, il video che viene grato deve indubbiamente essere chiaro e nitido. Oggi il mercato offre una scelta molto vasta di prodotti per le riprese, offerta anche dai numerosi marchi presenti. Dunque, tutto ciò che è da fare concerne le proprie scelte in base al girato da effettuare: il genere e la necessità di muoversi nello spazio circostante. I principi basilari per scegliere l’ottica migliore sono questi: non rimane che iniziare!